Cerca
Close this search box.

Trasporti: Agens, ‘al fondo trasporti pubblici mancano 700 milioni’, Rossi: ‘serve reale riforma industriale per il tpl’

Roma, 27 sett – “Il trasporto pubblico locale è elemento fondamentale di sostenibilità per la vita delle città e dei territori italiani. Oggi il settore, che deve vincere la sfida dello spostamento modale dalle auto al mezzo pubblico, subisce, tra gli altri, due problemi di grande e grave portata”.
Così Stefano Rossi, vicepresidente di Agens, aprendo il giro di interventi delle associazioni datoriali oggi in audizione alla Camera.

” La grave impennata dell’inflazione – prosegue Rossi – ha reso improcrastinabile la necessità di adeguamento e indicizzazione del fondo nazionale per il Tpl, che allo stato manca di una cifra stimata intorno ai 700 milioni, così da adeguare all’inflazione i corrispettivi dei contratti di servizio delle aziende e che si aggiunge all’incompiuto riconoscimento del grave aumento dei costi carburanti ed energia e dei mancati ricavi del periodo pandemico. Collegato a questo, l’avvio delle trattativa per il rinnovo del CCNL che parte da una piattaforma presentata dalle organizzazioni sindacali con valori importanti”.

Concludendo il suo intervento, Rossi ha auspicato una immediata, reale riforma industriale del trasporto pubblico locale intervenendo per contrastare un declino le cui conseguenze sarebbero davvero gravi.